Le prove di flessibilità eseguite sulla gomma derivante da PFU necessitano di uno strumento per prove meccaniche, come viene descritto in modo completo e dettagliato anche nella norma ISO 178:2011-0.4.

Normalmente vengono ricercati lo stress massimo, il modulo di flessione e altri parametri specifici.  La strumentazione proposta da Galdabini permette una flessione a 3 punti, con forma e distanza degli appoggi conformi alle norme sopracitate.

In figura 1 viene riportato schematicamente l’attrezzatura utilizzata, dove sono riportate:

F = Forza Applicata

R1 = Raggio del bordo di carico

R2 = Raggio del supporto

1 = Campione sottoposto a test

h = Spessore del campione

l = lunghezza del campione

L = Distanza tra i supporti

Il raggio del bordo di carico R1 e il raggio del supporto R2 sono rispettivamente:

R1 = (5.0±0.1) mm

R2 = (5.0±0.1) mm

Il test prevede il posizionamento del provino su una traversa con due punti di supporto e con una deviazione su un punzone che preme sulla linea centrale del provino, generando così una flessione del provino stesso. Viene applicata una forza di 0,5N con una velocità di 1 mm/min. Una volta raggiunta questa posizione il carico viene abbassato a 20mm alla velocità di 10 mm/min per misurare così la forza necessaria alla deformazione.

È sempre consigliato l’uso di un dispositivo di lettura supplementare della massima deflessione nel punto centrale, in particolare se si deve calcolare il modulo elastico.

I dispositivi di flessione sono progettati per essere montati su macchine Quasar dotate di software Labtest. All’interno del software vengono inseriti i dati del provino, il controllo automatico della prova in base ai parametri standard, il calcolo automatico dei risultati e le analisi statistiche per la qualifica del materiale testato.

Quasar 5 è lo strumento ideale per utilizzo sia nelle linee di produzione, dove l’operatore può controllare la prova con precisione tramite il comando remoto disponibile come accessorio opzionale, sia nei laboratori di prova. Qui Labtest consente agli utenti di analizzare i dati di prova. Il sistema è flessibile e modulare e può essere equipaggiato con estensimetri, celle di carico supplementari, camere termostatiche e molti altri accessori, che lo rendono così adatto per una vasta gamma di applicazioni.

Per maggiori dettagli sull’utilizzo di Pneumatici Fuori Uso nei tappeti erbosi leggi questo articolo:

Tappeti Erbosi Sintetici: Utilizzo e Test di Pneumatici Fuori Uso (PFU)