Le leghe non ferrose sono soggette ad una serie di normative molto stringenti per il controllo qualità, che prevedono l’utilizzo di sistemi analitici e preparativi molto performanti. Herzog, leader mondiale nella realizzazione e commercializzazione di sistemi di preparazione dei provini per analisi spettrometrica ad emissione ottica e in fluorescenza a raggi X, dispone di soluzioni semiautomatiche o completamente automatiche, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.

Nell’industria metallurgica, così come nei principali settori industriali, l’automazione dei laboratori di controllo qualità è un aspetto molto importante che sta diventando sempre più di attualità. Per Herzog è fondamentale poter garantire una automazione modulare, così da poter integrare al meglio componenti personalizzate già in possesso dei clienti, come terminali di registrazione dei campioni o magazzini di carico dei campioni (a spirale, a catena o a tavola rotante) oppure ancora magazzini di campioni di ricalibrazione e sistemi di etichettatura del campione.

Macchine di taglio e fresatura

Il sistema più utilizzato per la preparazione dei campioni di metalli non ferrosi, è la macchina da taglio e fresatura automatica HN-FF/HN-FS.

Il sistema HN-FF/HN-FS è ottimale per la preparazione dei campioni in modo automatico per la successiva analisi con spettrometri OES/XRF. Questa macchina è in grado di preparare campioni con diametro fino a 100mm, può essere utilizzata in modo semiautomatico da parte di un operatore oppure può essere integrata sia in sistemi di automazione lineare sia robotica.

Tutti i parametri importanti per il processo di fresatura, come velocità di avanzamento, profondità di taglio e velocità di rotazione possono essere facilmente impostati nei programmi salvati nel pannello operatore. Questo evita l’influenza diretta degli operatori nella preparazione dei campioni e aumenta così drasticamente l’affidabilità del processo di preparazione e di conseguenza del risultato analitico. L’automazione dell’HN-FF/HN-FS per mezzo di caroselli e/o robot porta ad un aumento significativo della produttività riducendo così tempi e costi.

Lo strumento ha la massima flessibilità nel gestire diverse forme di campioni. Il mandrino a tre ganasce ha una corsa di 25 mm con un serraggio di 34 mm. Possono essere bloccati campioni con un diametro minimo di 10 mm fino a un massimo di 100 mm gestendo senza problemi diverse forme e altezze del campione, inclusi campioni a fungo.

I due mandrini di fresatura disponibili nello strumento possono essere configurati in diversi modi. Spesso il primo mandrino è dotato di una testa di fresatura, con un’elevata velocità di asportazione di materiale, la cosiddetta “sgrossatura”, che consente quindi l’esposizione dello strato del campione più rappresentativo. La seconda testa di fresatura esegue la cosiddetta “finitura”, che garantisce una superficie perfetta per la successiva analisi.

In alternativa, il primo mandrino può essere dotato di una speciale lama a sega circolare per il taglio rapido del campione. Dopo il processo di taglio, la superficie del campione viene rifinita dalla testa di fresatura fine.

L’HN-FF/HN-FS è dotata di molti sistemi di sicurezza così da garantire processi completamente automatizzati privi di rischi per la salute e la sicurezza degli operatori.

L’ingombro dello strumento è di soli 800 x 800 mm, ciò consente di collocare la macchina anche in spazi ridotti senza alcun impatto sul funzionamento o la manutenzione. Questa macchina, come tutte quelle prodotte da Herzog, può anche essere facilmente adattata alle esigenze specifiche del cliente.

L’HN-FF/HN-FS è anche una delle componenti fondamentali del sistema HERZOG MetalLab , che rappresenta un’automazione completa e compatta per la preparazione e l’analisi dei campioni per l’industria dei metalli non ferrosi.

MetalLAB Herzog