Il mercurio viene rilasciato nell’ambiente durante i processi di raffinazione e nella combustione di prodotti come diesel e benzine. Il controllo di questo elemento è molto importante, basti pensare che il contributo delle raffinerie alle emissioni di mercurio è circa lo 0,1% del mercurio rilasciato globalmente nell’aria e nelle acque.

L’importanza di questa determinazione è evidente e comporta un processo analitico piuttosto oneroso e composto da diversi passaggi, come la conversione delle forme organiche di mercurio a mercurio elementare, l’intrappolamento su specifici amalgamatori, il rilascio tramite riscaldamento e infine la misura.

La tecnica più utilizzata a questo fine è quella dei vapori freddi associata ad AAS (CV AAS), che richiede una serie di passaggi lunghi e laboriosi. Inoltre, le concentrazioni da determinare su benzine e gasoli sono normalmente piuttosto basse e nella maggior parte dei prodotti rientrano nell’ordine dei 2ppb.

La combinazione tra natura della matrice e complessità nel determinare un elemento così delicato, unita al processo analitico laborioso, comporta spesso il rischio di sottostime.

L’analizzatore di mercurio DMA80 evo è la soluzione perfetta per una determinazione semplice, senza preparativa e in pochi minuti.

Come funziona l’analizzatore di mercurio DMA 80 evo

Il DMA80 evo di Milestone è uno strumento che permette di eseguire analisi del mercurio diretta, senza nessuna preparazione del campione.

È composto da un campionatore integrato da 40 posizioni, seguito dalla parte strumentale. La fase preparativa consiste semplicemente nel pesare una certa quantità di benzina, diesel o altri prodotti petroliferi nelle navicelle a corredo dello strumento e posizionarle nel carosello. Da qui poi lo strumento opera in completa autonomia.  

Nella prima parte del sistema avvengono l’asciugatura e la decomposizione termica in corrente di ossigeno o di aria ultrapura, che funge da carrier gas; il campione viene quindi trasportato in una zona dove è presente un catalizzatore con il quale è possibile intrappolare composti alogenati, azoto e ossidi di zolfo. Una volta ridotte tutte le specie a Hg(0) il campione passa in un amalgama d’oro dove il mercurio viene intrappolato, lasciando invece passare tutte le specie indesiderate e non necessarie per l’analisi. La trappola d’oro viene quindi riscaldata per rilasciare il mercurio che viene quindi determinato tramite tecnica AAS.

Tutto il processo è gestito in completa autonomia dal sistema e seguito tramite terminale esterno. La durata complessiva dell’analisi è di 6 minuti.

DMA80 evo è conforme alle metodiche ufficiali di riferimento per la determinazione del mercurio UOP 938-10 e ASTM D7623-10.

Calibrazione del DMA80 evo

Lo strumento viene calibrato con standard acquosi normalmente utilizzati per l’analisi dei metalli. Un altro aspetto molto interessante è sicuramente il range di concentrazioni in cui può lavorare il DMA80evo. Per l’analisi di benzine e gasoli la calibrazione è generalmente eseguita da 0.001 fino a 1500ng di mercurio.